Incubatore Smart City Lab

Nel mese di maggio 2014, dopo una lunga serie di contatti necessari per definirne gli aspetti tecnicoeconomici, di concerto con la direzione centrale Sviluppo del Territorio, è stato siglato dal Comune di Milano, Ministero dello sviluppo Economico e Agenzia Invitalia un accordo di programma finalizzato alla realizzazione di un nuovo edificio destinato allo “Smart City Lab“, un incubatore d’imprese specializzate in temi smart.  L’Amministrazione ha ritenuto più idonea all’intervento l’area di via Ripamonti 88.

 

La realizzazione dell’incubatore è totalmente a carico dell’agenzia Invitalia che impiegherà un finanziamento ministeriale di 5 milioni di euro al quale si aggiungono 500.000 euro di cofinanziamento da parte del comune di Milano per attrezzature e infrastrutture leggere.

 

La struttura nasce con l’obiettivo di costituire un centro di sviluppo dell’imprenditorialità e dell’innovazione in relazione al progetto “Milano Smart City”, nonché materializzare sul territorio un luogo simbolo, centro di riferimento per la ricerca e “vetrina” per la diffusione delle nuove tendenze dello sviluppo urbano e le più avanzate soluzioni tecnologiche e sociali destinate a migliorare il funzionamento della città e la vita dei suoi abitanti/utenti .

 

Lo “Smart City Lab” avrà quindi una duplice funzione: la prima, specifica, di incubazione di impresa, comprensiva delle attività di didattica, tutorship, mentorship e accesso agli investitori; la seconda, meno ordinaria e più innovativa, di showroom delle migliori soluzioni offerte dal mercato e rivolte alle città “intelligenti”, in grado di catalizzare tutte quelle iniziative di promozione, divulgazione e sensibilizzazione (conferenze, seminari, workshop, mostre tematiche, ecc.) afferenti le tematiche della smart city.

 

La struttura dell’incubatore verrà progettata da Invitalia, sebbene dovrà comunque essere concertata con il comune di Milano sotto il profilo dell’inserimento nel contesto paesaggistico.

 

Per la realizzazione della struttura sono stati previsti complessivamente 620 giorni circa per cui la struttura dovrebbe essere pronta per il mese di settembre 2016.

 

Dopo la firma dell’Accordo di Programma, sono state avviate una serie di attività propedeutiche alla progettazione ed alla cantierizzazione dell’area in cui verrà realizzato l’incubatore. Nel mese di dicembre ha avuto luogo un incontro con i progettisti dell’agenzia Invitalia di concerto con alcuni funzionari della Direzione Sviluppo del Territorio. E’ attualmente in corso una fase interlocutoria di valutazione della proposta progettuale.

 

Lo “Smart City Lab“ sarà gestito dall’associazione Milano Smart City.

 

Collegamenti esterni

Milano Smart City