Coworking

Coworking vuol dire “lavorare insieme” ed è una forma di condivisione dello spazio di lavoro che facilita l’aggregazione di professionisti provenienti da settori diversi, consentendo loro di ridurre i costi di gestione individuali e, al tempo stesso, di scambiare know-how e competenze pur mantenendo un’attività indipendente. Il  Comune di Milano, sin dal 2013, ha deciso di incentivare questa modalità nuova di condivisione degli spazi, e di conseguenza dei progetti lavorativi, dapprima creando un albo di Spazi di coworking: si tratta di ambienti “qualificati”, poiché offrono una decina di postazioni di lavoro e tecnologie in condivisione, spazi di socializzazione, zone ristoro, aree per la messa in comune di tempo, idee ed esperienze e ad oggi sono ben 62.

 

Sono quindi stati stanziati, in collaborazione con la Camera di Commercio di Milano, i fondi per dare un incentivo economico consistente nel rimborso fino al 50% delle spese sostenute da ogni singolo coworker nell’arco di un anno, per un massimo di 1.500 euro. Al fondo possono accedere tutte le persone fisiche o giuridiche che intendono realizzare un progetto professionale presso uno degli spazi privati di coworking presenti nell’elenco “certificato”.

 

Puoi trovare l’ultimo bando QUI

 

QUI trovi l’elenco delle 63 sedi accreditate!

 

QUI puoi scaricare la mappa grafica delle 63 sedi accreditate!